Come bloccare un sito

Può capitare di chiedersi come bloccare un sito, perché magari troppo molesto con lo spam o, semplicemente, perché indesiderato. Sebbene per molti possa sembrare una cosa impensabile e difficilissima da fare, in realtà non è così e, anzi, è molto semplice come operazione e richiede pochissimo tempo anche per chi non è propriamente uno smanettone del web. Vediamo, quindi, come fare passo dopo passo, in modo tale da andare a compiere questa azione nel minor tempo possibile.

Come bloccare un sito su Chrome

Se si utilizza come browser Chrome, ecco la lista delle azioni che bisogna compiere per bloccare un sito. Per farlo, sarà necessario in primis andare a scaricare una estensione per il programma che si chiama Block Site. Questa permette di andare a bloccare in pochissimi istanti la pagina web desiderata. Ecco cosa si deve fare:

  • cercare l’estensione Block Site sul Web Store di Chrome
  • fare clic su “aggiungi”
  • fare clic su “aggiungi estensione”
  • andare sul sito internet che si desidera bloccare
  • cliccare col tasto destro del mouse su un punto qualsiasi della pagina
  • scegliere la voce “block site”
  • cliccare su “add current site to blacklist”

Semplice, vero?

Come bloccare un sito con Mozilla Firefox

Anche in questo caso, sarà necessaria una estensione da scaricare, proprio come per Chrome. In questo caso, però, dovrete cercare LeechBlock ed eseguire le seguenti azioni:

  • cercare l’estensione LeechBlock nello store Firefox
  • cliccare su “aggiungi a Firefox”
  • cliccare su “installa adesso”
  • riavviare il browser
  • andare nella sezione “strumenti”
  • cliccare sul nome dell’estensione e spostarsi sulla scheda “options”
  • inserire gli indirizzi dei siti che si vogliono bloccare

Come si vede, non ci sono magie da fare o trucchi da mettere a punto. Si tratta solo ed esclusivamente di seguire, passo dopo passo, le indicazioni che vengono date, in modo tale da andare a bloccare il sito indesiderato.