Migliorare la memoria? Ecco come

Come migliorare la memoria?

Spesso ci si chiede se si possa migliorare la memoria. A volte sembra utopico ma, in realtà, è possibile, sebbene sia un procedimento lungo e che richiede non poca costanza. Avere poca memoria o, comunque, arrivare a desiderare di averne di più, comporta dei momenti di stress e svilimento, perché ci si dimentica di cosa importanti e tutto questo potrebbe arrecare non pochi danni.

La buona notizia, però, è che bastano alcuni accorgimenti e un po’ di esercizio per iniziare a vedere dei miglioramenti, magari in vista di un esame universitario, di un concorso o anche semplicemente per essere più reattivi nella vita quotidiana. Per migliorare la memoria si parte dalla tavola e dall’alimentazione. Potrebbe risultare strano, ma è così. Mangiare dei cibi con alto contenuto di minerali e fitonutrienti e diminuire gli alimenti eccitanti, come la caffeina, aiuta non poco nel processo di memorizzazione. Utili anche gli integratori che fungono da anti stress e anti ansia: anche questi sono degli utilissimi strumenti per iniziare il cammino che porta al miglioramento della memoria.

Ma le performance cerebrali si migliorano anche con l’allenamento e, pertanto, serve una sorta di palestra per la memoria. L’attività mentale, infatti, rafforza il cervello, anche se non si deve mai eccedere. Molto importante è anche il sonno, dato che il cervello e la sua memoria devono sì allenarsi per migliorare, ma è anche importante il riposo. In poche parole, si nota che il cervello è proprio uguale al resto del corpo e ha bisogno di esercizio per fortificarsi, nonché di riposo.

Stimolare il cervello con le parole crociate è un ottimo modo per fare allenamento cerebrale, così come leggere e ripensare, contestualmente, a qualcosa di vissuto che ricorda quello che è scritto in quelle pagine. Tutto questo può migliorare la memoria e alleviare anche lo stress che si prova quando si vuole memorizzare qualcosa e non ci si riesce.